Il mestiere della vita Tour: Tiziano Ferro conquista Milano

Andare ad un concerto è sempre stato un gesto d’amore dei fan verso l’artista protagonista dell’evento; Venerdì sera però lo è stato un pò di più.

Non solo perché il concerto era quello di Tiziano Ferro, vero e proprio simbolo delle canzoni romantiche negli ultimi quindici anni in Italia e non solo, ma anche e sopratutto per la concomitanza di una serie di complicazioni che si sono concentrate in quella giornata: dai 33 gradi raggiunti nel pomeriggio di Milano allo sciopero dei mezzi, senza dimenticare l’incremento degli abituali controllo di sicurezza, resi necessari dagli ultimi beceri avvenimenti in Europa.

Lo stadio San Siro si è illuminato come nelle grandi occasioni per l’inizio del fine settimana con due serate venerdì e sabato sera, ed è stata la location ideale di questo evento musicale che ha raccolto migliaia di ragazzi e ragazze, giovani e meno giovani, da Milano e dal resto d’Italia.; una serie di concerti che si concluderà questa sera con un ultima notte nello stadio meneghino.

Dopo il debutto del tour “Il mestiere della vita” a Lignano (Ud) l’11 Giugno, una seconda meta andata decisamente a segno per quanto riguarda lo spettacolo, come al solito ben al di sopra degli standard degli altri artisti italiani, dove spesso viene trascurato tutto ciò che fa da contorno all’esibizione dell’artista.

Tiziano invece, come da sua abitudine, anche questa volta è riuscito a sorprendere: un palco sopraelevato, una cascata d’acqua, grafiche ed altre soluzioni tecnologiche; ma non solo perché lui stesso contribuisce non limitandosi alle esibizioni, come dimostra il discorso che ha emozionato tutti i presenti.

Insomma, crediamo che i fan che hanno affrontato le fatiche elencate ad inizio articolo non si saranno pentite: ne è valsa la pena.

A dare credito a questa convinzione sono state alcune di loro, ragazze presenti alla serata di venerdì che hanno alimentato l’hashtag #tizianoferro su Instagram durante lo spettacolo, a cui abbiamo chiesto cosa abbia significato questo concerto per loro.

https://www.instagram.com/p/BVcYSOmAmYT/?taken-by=cristina_nava92

Una nottata che, tra le emozioni di cantare insieme a Tiziano per due ore e l’avventura del viaggio di ritorno in cerca di un taxi per le vie di Milano in piena notte, non dimenticherò mai. Spettacolare, intenso, emozionante.

Emozionante, ci dice Cristina Nava, che non dimentica le difficoltà affrontate; difficoltà logistiche che forse in eventi musicali di questo tipo, nei quali le emozioni la fanno da padrone, contribuiscono ad aumentarne la percezione e il ricordo.

https://www.instagram.com/p/BVcQNpxlg_8/?taken-by=angelica.caggegi

Per me è andare a questo concerto è significato realizzare un piccolo sogno di quando ero bambina, lo seguo da sempre, ed ho sempre adorato Tiziano. Lo spettacolo è stato un mix di adrenalina, emozioni forti e lacrime ma sopratutto tanto amore e divertimento. E’ stato davvero bellissimo!

Angelica Caggegi ci parla di amore e divertimento, due parole che difficilmente troviamo scritte insieme ma che invece sono strettamente connesse tra loro; d’altra parte un concerto è un mix perfetto di entrambe le cose, così come le storie d’amore raccontate dalle note di Tiziano.

https://www.instagram.com/p/BVb7FFoFvFn/?taken-by=sa.ra.ccanelli

A mio parere, regala sempre un grande spettacolo. E la cosa più bella è che, oltre a far emozionare la gente, lui si emoziona insieme ad essa. Non sta semplicemente sul palco, racconta la sua storia e rende partecipi tutti quanti. Credo che sia uno di quegli artisti che non passerà mai di “moda”.

Racconta una storia dal palco, come suggerisce Sara Raccanelli, che conferma ciò a cui ci riferiamo scrivendo che Tiziano Ferro non si limita ad esibirsi e preparare il miglior spettacolo possibile: ci si immerge, lo vive a pieno come fosse lui il fan di quelle migliaia di persone che sono li per ascoltarlo e non viceversa; e questo la gente lo percepisce, perché lo sente tra loro e questa sensazione amplifica ogni emozione.

Parola chiave “spontaneità”, di cui abbiamo ulteriore conferma nell’ultimo contributo:

https://www.instagram.com/p/BVb86gJlOcC/?taken-by=scigliuzzibus

Questo concerto è stato all’altezza di tutte le mie aspettative e ha ripagato ogni singola ora spesa in fila (ben 11 😂). Per me è stato un concerto emozionante e dinamico, grazie agli effetti di scena ma soprattutto alla spontaneità di Tiziano, che ogni volta non delude mai.

Oltre le emozioni e la capacità di coinvolgere di Tiziano Ferro, Valeria Scigliuzzo ci conferma anche che il concerto ha saputo stupire con la dinamicità e gli effetti di scena che hanno accompagnato la voce del cantante, rendendo lo spettacolo più internazionale e più travolgente.

“Voi mi avete salvato la vita” – dice l’artista – “voi siete il mio orgoglio, vi voglio bene”. Ed è impossibile non crede alla genuinità di queste parole da parte di un artista che è sempre stato trasparente dal punto di vista emozionale, senza mai dare l’impressione di trattenersi dal mostrare se stesso e l’affetto che prova verso i suoi fan.

Un affetto che, ne siamo certi, conquisterà ogni singola data di questo tour. Nel frattempo, ha conquistato Milano: essere un fan e andare a concerti di questo tipo è certamente uno dei più bei “mestieri della vita”.

Un ringraziamento alle ragazze che ci hanno concesso i loro contributi.
Condividi con gli amici

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *